• Nuovo
BELLAVISTA

Curtefranca Bianco DOC "Convento Ss. Annunciata" 2020 - Bellavista

31,50 €
Prodotto disponibileProdotto disponibile

vinosita pagamento sicuro Pagamento sicuro
vinosita spedizione veloce Spedizione veloce
vinosita imballo sicuro Imballo sicuro

Scheda tecnica

Tipologia: Bianco
Annata: 2020
Formato: 0.75LT
Denominazione: Curtefranca DOC
Vitigni: Chardonnay 100%
Gradazione: 13.5%
Temperatura Servizio: 10/12°C
Affinamento: Almeno 36 mesi in piccoli botti di rovere
Abbinamento: Primi di carne, Secondi di carne bianca
Nazione: Italia
Regione: Lombardia

Note Degustative

Il colore è paglierino brillante, i profumi invitanti e sfaccettati offrono nuance di rosa antica e geranio, ananas e albicocca. In bocca il vino è sorprendente, capace di unire i toni maturi a un’originale vena minerale e acida. Finale sapido, fresco e di lunga durata.

Vinificazione

Il mosto di chardonnay 100% fermenta in piccole botti di rovere di 3-4 anni. Qui sosta, successivamente, per 12 mesi e almeno altri 2 anni in bottiglia.

Vigna della SS. Annunciata

“La vigna della SS. Annunciata si trova sul Monte Orfano, così come l’omonimo convento risalente al 1449. I frati che si occupano di questo luogo mistico e spirituale hanno scelto Bellavista per far rinascere una vigna unica e irripetibile, le cui tracce risalgono all’inizio del millennio. I 5,45 ettari complessivi godono di un clima mediterraneo, sono caratterizzati da due parti distinte e altrettanti tipi di suoli, sopra e sotto un albero che le delimita. Due parcelle che hanno ovviamente cure specifiche, vendemmie separate

e diversi percorsi in cantina che danno vita a una piccola cuvée..

Bellavista

Bellavista
Nasce in franciacorta nel 1977 per volontà dell’imprenditore vittorio moretti che decide in quell’anno di trasformare in azienda una piccola attività vitivinicola fondata su alcuni ettari di proprietà di famiglia. Sono ubicati sulla collina bellavista, così denominata per la splendida posizione che, da un unico punto, abbraccia il lago di iseo e l’intera pianura padana sino alla catena delle alpi. Con lungimiranza, vittorio moretti dedica particolare attenzione all’acquisto di nuovi vigneti sino ad arrivare agli attuali 203 ettari vitati, compresi nella zona di vocazione dei “franciacorta”. Nel 1981 vittorio moretti incontra l'enologo Mattia Vezzola che nello stesso anno entra a far parte dell'azienda. Il suo ruolo sarà determinante per la definizione dello stile di bellavista. Nel 2007 a Mattia Vezzola è stato attribuito l’importante riconoscimento alla carriera da parte della guida vini d’Italia del gambero rosso-slow food- come "enologo dell’anno".
Commenti (0)

Altri acquistati insieme:

7 altri prodotti della stessa categoria: