BIONDI SANTI

Brunello di Montalcino DOCG 2015 Riserva - Biondi Santi - Tenuta Greppo

480,00 €
Prodotto disponibileProdotto disponibile

Puoi ordinare:1 quantità di questo prodotto
vinosita pagamento sicuro Pagamento sicuro
vinosita spedizione veloce Spedizione veloce
vinosita imballo sicuro Imballo sicuro

Scheda tecnica

Tipologia: Rosso
Annata: 2015
Formato: 0.75LT
Denominazione: Brunello di Montalcino DOCG
Vitigni: sangiovese grosso 100%
Gradazione: 14,5%
Temperatura Servizio: 16/18°C
Affinamento: 36 mesi in botte di rovere di Slavonia
Abbinamento: Secondi di terra
Nazione: Italia
Regione: Toscana
Note Degustative
Il Brunello di Montalcino Biondi-Santi Riserva 2015 è un vino davvero maestoso. Al naso il frutto si rivela subito intenso e compatto con la ciliegia scura, la melagrana e l’arancia sanguinella, così tipica nei vini Biondi-Santi, mentre le note di macchia mediterranea sprigionano sentori di timo, rosmarino e salvia. In un secondo momento si aggiungono sensazioni floreali, di rose rosse e violetta, e poi di sottobosco. In bocca il vino, seducente e pieno di charme, si stende sul palato con carezzevole dolcezza, mentre i tannini piacevolmente graffianti fanno notare la sua notevole struttura e contribuiscono a creare una bella sensazione di freschezza che pulisce il palato, portandoci verso un retrogusto sapido e molto lungo.
Un’annata maestosa dove struttura, eleganza e freschezza si combinano per creare qualcosa di speciale. Il 2015 è stato un anno caldo e poco piovoso con elevate temperature da maggio ad agosto, che hanno permesso alla vite di produrre uve molto concentrate, perfette per vini di grandissima classe. A inizio settembre il vento di tramontana ha dato alle piante un momento di freschezza e ristoro prima della fase finale di maturazione, che è stata caratterizzata da notevoli scambi termici tra giorno e notte, tipici delle nostre vigne di alta collina. Abbiamo iniziato la raccolta il 21 settembre con oltre 10 giorni di ritardo rispetto alla media per Biondi-Santi.
LA PROVENIENZA: La Riserva 2015 è stata prodotta esclusivamente con una selezione delle uve provenienti dai vigneti di proprietà, tra i quali sono compresi anche i nostri vigneti più vecchi. L’AFFINAMENTO: La Riserva 2015 è stata vinificata in botti verticali di rovere di Slavonia con uso di lieviti indigeni, provenienti dai nostri vigneti. E’ stata successivamente invecchiata per 3 anni in botti di rovere di Slavonia.
Biondi Santi Tenuta Greppo
Nessun’altra cantina in Italia è così intimamente legata alle origini, alla storia e a tutto il percorso della propria denominazione come Biondi Santi al Brunello di Montalcino. Un racconto che affonda le proprie radici nell’Ottocento, con le prime prove di vinificazione da parte di Clemente Santi, colui che dedicò gran parte della sua vita allo studio del sangiovese e che vide premiato il suo “vino rosso scelto” - di fatto Brunello - all’Esposizione Universale di Parigi del 1865. Un cammino che da allora non si è più fermato, e che ha consacrato la cantina come indiscussa leader di tutta la zona ilcinese, esempio di tradizione a cui tutti guardano ancora oggi con ammirazione. I vini che escono ogni anno dalla Tenuta Greppo sono, infatti, ancora oggi considerati come alcuni dei più grandi vini del mondo, modelli di eleganza e di longevità. Con piante che, in alcuni casi, superano anche gli ottanta anni d’età, la Tenuta Greppo può contare oggi su un’estensione vitata di venticinque ettari, in cui si incontrano solo ed esclusivamente piante di sangiovese grosso. Le rese per ettaro sono bassissime, e si attestano tra i 30 e i 50 quintali, per una produzione annua che raramente supera le 80mila bottiglie, comprese le 10mila bottiglie di Brunello di Montalcino Riserva, prodotte solamente nelle annate qualitativamente eccezionali. In cantina, arrivano solo le uve di prima scelta, provenienti da vigneti che hanno almeno dieci anni d’età per il Brunello d’annata, e da piante di oltre venticinque anni per la Riserva. Poi la lavorazione, che inizia con la diraspatura, seguita dalla pigiatura e dalla fermentazione, svolta in tini e vasche di cemento a temperatura controllata. Infine, dopo la fermentazione malolattica, inizia l’invecchiamento in grandi botti di rovere di Slavonia, e da ultimo l’imbottigliamento, che avviene non prima di quattro anni dalla vendemmia. Pochi passaggi, semplici, nel segno della più rigida ed essenziale delle tradizioni, per un Brunello, quello di Biondi Santi, che incontra il suo segreto nelle sue più antiche origini, nel corso dei secoli rinnovatesi di stagione in stagione, verso un prestigio e una fama internazionali che a oggi non conoscono limiti.
chat Commenti (0)

4 altri prodotti della stessa categoria: